Attività,  Formazione

Il grande valore del gioco con la sabbia

Quando si parla di estate, si pensa subito al sole, al mare, alla spiaggia. Soprattutto per i bambini, giocare con la sabbia è sicuramente tra i giochi più divertenti. Chi di noi, da bambino, non ha provato la gioia di creare con le proprie mani dei castelli di sabbia? O lo stupore nel vedere l’impronta del proprio piede o della propria mano lasciata sul bagnasciuga e cancellata dall’arrivo di un’onda?

 

Child on the sand

 

Infatti, manipolare la sabbia umida per creare forme e scenari nuovi e diversi, ma anche sentire la sabbia asciutta scivolare tra le dita, sono alcuni esempi di attività che riescono a trasmettere felicità e piacere, non solo ai più piccoli ma anche agli adulti.

Queste attività cosi semplici e, forse, anche un pò scontate, hanno invece un grande valore sia dal punto di vista psicologico che da quello pedagogico.

 

IL GRANDE VALORE DEL GIOCO CON LA SABBIA

 

La SAND PLAY THERAPY, letteralmente “Gioco con la sabbia come terapia”, fu sperimentata per la prima volta negli anni ´50 dalla psicologa svizzera Dora Kalff, che era anche un’allieva di Carl Gustav Jung.

Per la Sand Play Therapy viene utilizzata una cassetta, cosiddetta “sabbiera”, con all’interno anche diversi oggetti, tra cui rametti, conchiglie, legnetti, per esempio. Sandbox

Il bordo definito della sabbierà serve a definire lo spazio e i confini, la sabbia permette, invece, di esprimere pensieri ed emozioni.

Quello che intuì e mise in relazione la dottoressa Kalff è il piacere del giocare con la sabbia, con la possibilità, attraverso le proprie mani, di creare mondi nuovi, situazioni nuove, e nuovi scenari. Di far parlare, quindi, il proprio inconscio. Questo vuol dire che, attraverso la sabbia e le mani, il bambino (ma anche l’adulto) può esprimere liberamente e profondamente ciò che è nell´inconscio: la propria creatività, fantasia, immaginazione, ma anche dolori e traumi piccoli e grandi. Parlare attraverso le mani quando le parole non riescono a farlo o non possono

.

Hands and sand

 

Il gioco, per i bambini, non è un semplice passatempo, ma è uno strumento importante, anzi fondamentale, per il loro sviluppo evolutivo e la costruzione della propria identità.

E il gioco con la sabbia aiuta il bambino a creare un mondo tutto suo dove lui è il creatore e il protagonista.

Per questo suo grande valore, questo gioco andrebbe proposto molto più spesso, sia a scuola che a casa. Ci sono infatti in commercio diversi tipi di sabbie fatte proprio per essere usate all’interno delle abitazioni, che non sporcano.

“Giocare” qualche volta con le mani nella sabbia fa bene ai bambini ma anche agli adulti. Ci fa ritrovare quella parte nascosta di noi stessi che a volte, o spesso, viene messa da parte o dimenticata!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.