Attività

I 5 motivi più importanti per portare i bimbi al parco giochi

Il gioco è la chiave del benessere fisico, mentale, intellettuale e sociale dei bambini. Ha un impatto importante su ogni aspetto del loro sviluppo ed implica molteplici sfaccettature. 

 L’articolo 31 dell’UNCRC (la Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia) sancisce il diritto, per i bambini, di giocare. L’American Academy of Pediatrics (la prestigiosa Associazione dei Pediatri Americani) raccomanda ai piccoli di trascorrere almeno sessanta minuti ogni giorno di gioco all’aria aperta, sottolineando quanto sia fondamentale il gioco non strutturato per lo sviluppo e il benessere psicofisico del bambino.

 Il parco giochi racchiude in sé tutti questi aspetti: la possibilità di giocare all’aria aperta e di sperimentare con tutti i 5 sensi!

Ha molti vantaggi, ma vediamo quali…

 

I 5 MOTIVI PIÙ IMPORTANTI PER PORTARE I BIMBI AL PARCO GIOCHI

 

1.      Stimola lo sviluppo cognitivo  

Il gioco libero all’aperto contribuisce a migliorare la concentrazione e aiuta il bambino a sviluppare le proprie capacità di problem-solving, cioè di individuare i problemi e risolverli. Accrescendo così la sicurezza e la fiducia in se stesso.

 

2.      Incoraggia la socializzazione

È un luogo di incontro per tanti bambini. Incontri che, a seconda dell’età, si possono trasformare in nuove amicizie o, per i più piccoli, essere fonte di stimoli e scoperte. Inoltre, il parco può diventare un luogo di relazione e condivisione anche per i grandi. Incontrare altri genitori, chiacchierare, scambiarsi idee e consigli, e magari staccare anche un po’ dalla vita frenetica.

 

Kids holding hands

 

3.      Stimola immaginazione e creatività

Il parco stimola l’immaginazione più di tanti giocattoli. Tutto si può trasformare con la fantasia; il bambino diventa protagonista di scenari sempre nuovi e diversi. E senza l’uso di maschere, ma semplicemente sfruttando l’ambiente circostante.

 

4.      Stimola i 5 sensi

Giocare all’aria aperta è, per definizione, un’attività che coinvolge tutti i nostri sensi. Soprattutto per i più piccoli, che scoprono il mondo proprio attraverso l’attività sensoriale. Allora il parco diventa un luogo ideale per tutte le età. Non importa se è solo per poco tempo e in città, dà comunque al bambino la possibilità di entrare in contatto con elementi naturali.

Children play

 

5.      Migliora la salute e riduce lo stress

Andare al parco vuol dire muoversi. Questo aiuta i bambini, anche i più piccoli, a sfogare lo stress che inevitabilmente accumulano con le piccole e grandi frustrazioni che devono affrontare ogni giorno. In più, l’attività fisica rafforza il sistema immunitario e il sole aiuta a migliorare i livelli di vitamina D.

 

 E i motivi potrebbero continuare! Quindi usciamo e portiamo i bimbi al parco giochi in qualunque stagione perché, come ho imparato dai norvegesi, “non esiste un cattivo tempo, ma solo un cattivo abbigliamento” ! Perciò vestiamoci bene a seconda della stagione, ma non rinunciamo all’esperienza al parco giochi!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.